Laboratori

In base alle attitudini personali dei ragazzi inseriti in CED, vengono proposti ed attivati diversi tipi di laboratori ai quali i ragazzi possono aderire liberamente.

Siamo sempre alla ricerca di nuove attività utili e stimolanti che possano arricchire e potenziare i nostri talenti.

Tra i laboratori realizzati negli anni passati e quelli attualmente in corso troviamo:

– Il laboratorio di danza vuole proporre un percorso formativo continuativo di danza (Hip Hop, Modern Jazz o Contemporanea in base alle preferenze stilistiche facilmente riscontrabili e al sesso dei minori e alle loro attitudini), durante il quale i minori coinvolti possano acquisire oltre alle nozioni base della disciplina, anche, anzi soprattutto, una maggiore consapevolezza sulle potenzialità del proprio corpo, migliorandone l’immagine e il movimento, arrivando ad un’espressione emozionale controllata ed incrementando lo sviluppo del potenziale creativo.

– Il laboratorio teatrale che ha come obiettivi: creare uno spazio dove poter sperimentare la propria corporeità, creatività, fantasia, in assenza di giudizio e valutazione, per acquisire o incrementare la consapevolezza di sé e dell’altro; valorizzare l’alterità e la specificità di ciascuno; promuovere la coesione del gruppo mediante il gioco, la cooperazione, l’ascolto, l’esercizio della fiducia reciproca; gestire corpo, gesto e movimento nello spazio-tempo; offrire opportunità di ascolto musicale mirato a stimolare il movimento, la gestualità e l’immaginazione; promuovere la consapevolezza e l’accoglienza delle proprie emozioni, e la possibilità di esprimerle mediante una pluralità di linguaggi; tirare fuori ed inscenare, attraverso la recitazione, le emozioni dei ragazzi coinvolti.

Il laboratorio di Arte-terapia ha avuto l’obiettivo di far sperimentare ai ragazzi tecniche e materiali diversi, permettendo ai propri contenuti interni di assumere forme condivisibili. Altro obiettivo dell’attività è stato garantire la libertà di espressione cercando di escludere qualsiasi forma di pregiudizio e stereotipo artistico ed estetico, dando la possibilità di evadere dalla realtà ed affermare il proprio sé.

L’attività vuole essere un aiuto a modificare i rapporti che la persona ha con se stessa e con gli altri, ma proprio per questo necessita di due condizioni fondamentali: un percorso nel tempo ed una relazione con il conduttore che possa guidare e dare un senso a questo percorso.

I diversi laboratori hanno fanno sì che si potessero esprimere in semplici tracciati o in un certo uso di colori i sentimenti più difficilmente esprimibili (rabbia, cupezza, tensione…), facendone una “narrazione” ad altri.

Sono stati impiegati materiali e colori di diverso tipo ed oltre all’immaginazione e pura creatività , sono state fatte diverse uscite in esterno per permettere ai partecipanti di creare partendo dalla realtà osservata arricchendola con particolari propri.

laboratorio di Vela. Il progetto “Cercando Calypso” si pone le finalità di inclusione sociale, prevenzione della devianza e riabilitazione, unite alla promozione del diritto al tempo libero ed alla possibilità di conoscere e vivere la risorsa naturale più significativa per Genova, il mare e la sua costa.

L’obiettivo generale è quello di promuovere e realizzare sul territorio del Comune di Genova, percorsi di avvicinamento al mare e alla vela per persone afferenti ai Servizi Sociali del Comune, in particolare: adolescenti e giovani con problematiche di disagio psico-sociale e a rischio di devianza; adolescenti e giovani con disabilità sensoriali e motorie; adolescenti e giovani affetti da problematiche di tipo psichiatrico;

Per gli adolescenti le attività costituiscono un modello di intervento assimilabile per molti versi all’educativa di strada, avendo però come setting il mare e l’equipaggio di un’imbarcazione. In questa dimensione particolare si sviluppano legami significativi tra le persone, legami nei quali il mare e la dimensione naturale fa da potente mediatore relazionale che sollecita emozioni importanti quali la paura, l’autonomia, l’autostima, il senso dell’avventura e del rischio e permette di innescare processi di micro-cambiamenti evolutivi.